You are currently viewing Arredamento contemporaneo, tra pulizia delle linee e contrasti di forme

Arredamento contemporaneo, tra pulizia delle linee e contrasti di forme

Quando si parla di arredamento contemporaneo si indica uno stile moderno e semplice, che fa della pulizia stilistica il proprio modello di riferimento. Questo stile si contrappone fortemente ad altri, come ad esempio quello rustico o classico, limitando fortemente l’uso di decorazioni invasive e di tutto ciò che non è composto da linee semplici. Arredare una casa in stile contemporaneo significa cavalcare le tendenze seguendo le novità del design, adottando accostamenti cromatici e accessori moderni e di rottura con il concetto di decorazione formale.

arredamento-contemporaneo-stile-arredo-01res

I rivestimenti sono realizzati in materiali innovativi, resistenti e pratici, con un occhio di riguardo alle diverse destinazioni d’uso possibili ed alla praticità di mantenimento e pulizia. Tra questi troviamo la resina a pavimento, piastrelle in grès o in monocottura e cemento a pavimento. I mobili d’arredo contemporaneo sono composti da superfici laccate, opache o serigrafate, mentre in cucina è prevalente l’utilizzo di acciaio.

L’accostamento di bianco e nero rimane una scelta intramontabile, ma anche i contrasti cromatici tra tonalità forti spesso hanno un ruolo decorativo. Sono da evitare invece i colori pastello, che ricordano altri stili come quello nordico, rustico o shabby chic. Nella scelta dei colori per i diversi ambienti della casa, solitamente i toni caldi sono associati alla zona giorno e quelli freddi alla zona notte: nell’arredamento contemporaneo questa logica viene spesso invertita, contrapponendosi ulteriormente a stili più rigidi.

arredamento-contemporaneo-stile-arredo-03res

Nell’arredamento contemporaneo il rigore geometrico delle forme è un punto di riferimento, puntando su linee pulite in opposizione a decorazioni complesse come bassorilievi o intarsi.
L’uso intelligente di specchi e superfici riflettenti distribuisce la luce in modo omogeneo negli ambienti, rendendoli più luminosi e ammorbidendo le ombre, che in questo modo non interferiscono con l’equilibrio generale dei volumi.

Disegni serigrafati o aerografati e wall sticker decorazioni comunemente utilizzate su arredi, pareti e piastrelle. In bagno e in cucina i decori delle superfici spaziano dall’astratto allo stilizzato.

Nella casa in stile contemporaneo non possono mancare quadri, sculture, vasi e altri oggetti di design, opere d’arte integrate nell’arredamento che si contrappongono a cornici antiche, soprammobili o suppellettili tipicamente classici.

arredamento-contemporaneo-stile-arredo-04res

Per quanto riguarda la suddivisione degli ambienti, lo stile contemporaneo ha due tendenze opposte: da un lato la separazione visiva e non fisica di spazi molto ampi, come succede nei loft, dall’altro lato la suddivisione di spazi ridotti in modo concreto e funzionale. L’arredamento contemporaneo segue quindi questa tendenza, con arredi pratici e dalle forme geometriche essenziali.

L’integrazione della domotica in un ambiente in stile contemporaneo segue la stessa esigenza di pulizia ed essenzialità, unendo arredamento e tecnologia in ambienti comodi ed intelligenti.