You are currently viewing RISTRUTTURAZIONE COMPLETA DEL BAGNO: PROCEDURE E CONSIGLI

RISTRUTTURAZIONE COMPLETA DEL BAGNO: PROCEDURE E CONSIGLI

All’acquisto di una nuova casa solitamente seguono dei lavori di ristrutturazione: sia per ragioni legate all’usura di materiali e ambienti sia per ragioni estetiche e/o funzionali.

Comfort e praticità sono attributi fondamentali, infatti oltre a svolgere la funzione primaria di ambiente dedicato alla cura dell’igiene personale, deve favorire il benessere psico-fisico e il rilassamento. Per questi motivi il bagno è anche la zona più soggetta a ristrutturazioni.
Chi avesse la necessità di ristrutturare la propria abitazione, potrà trovare informazioni utili in questo altro nostro articolo.

Scopo di questo articolo è invece analizzare le procedure per una corretta ristrutturazione del vostro bagno.

 

ALLARGARE LE DIMENSIONI

Cambiare le dimensioni del bagno, anche di un solo metro quadrato, può favorire i movimenti all’interno, così come creare un vano lavanderia sviluppato in altezza, senza dimenticare che per questa tipologia di modifiche è consigliabile verificare le normative vigenti, reperibili presso l’ufficio tecnico del Comune di appartenenza.

 

Disabilità e difficoltà motorie

Può presentarsi l’eventualità di dover adattare ambienti per renderli maggiormente fruibili da persone anziane o con difficoltà motorie in generale. Una delle soluzioni più comuni è sostituire una vasca standard con una a seduta, oppure con una doccia antiscivolo con sedile ribaltabile.

 

Allineare i sanitari alla parete è un altro accorgimento per lasciare più spazio libero al passaggio, sebbene non sia una soluzione semplice da sviluppare, infatti il lavabo dovrà essere fissato a parete e non dovrà avere mobili sotto di esso per permettere l’accesso di sedie a rotelle. È opportuno infine collocare maniglioni per accompagnare tutti i movimenti prevedibili e mettere in sicurezza il bagno.

 

Divisione tra bagno e antibagno

 

Le ultime normative in campo edile prevedono che il locale bagno sia separato dalla zona giorno della casa tramite apposito antibagno, è importante considerare questo aspetto nel caso il bagno sia collocato di fianco ad un soggiorno o a una cucina. L’aspetto positivo è che si avrà la possibilità di inserire nell’antibagno un altro lavandino o in alternativa di creare la zona lavanderia.

Nel caso fosse necessario separare bagno e antibagno, si potranno creare dei tramezzi in idrolastre (pannelli di cartongesso adatti ad ambienti umidi) dove collocare porte scorrevoli per salvare spazio.

 

SPOSTARE I SANITARI

ristrutturare-ristrutturazione-bagno-consigli-02

Durante la ristrutturazione del bagno, per migliorare il confort, è possibile spostare i sanitari. Un modo pratico per farlo è mantenerli sulla stessa parete o installarli in una parete differente.

In caso di abitazione appartenente ad un condominio una criticità frequente è deriva dalla calata di scarico, perché tutti i bagni sono allineati verticalmente, quindi non è possibile spostarla. Per ovviare a questo problema, è opportuno creare uno o più scalini in base alla distanza di spostamento, in modo da inserire i tubi di scarico nella corretta inclinazione. Per ogni metro di distanza è consigliato un rialzamento di 15 cm.

Se invece si vogliono tenere i sanitari sulla stessa parete, è possibile acquistarne di sospesi ed ispessire la stessa di circa 10 cm, inglobando così la calata di scarico nel muro.

 

 

IMPIANTI E TRACCE

Il rifacimento del bagno di prassi prevede la rimozione di tutti i rivestimenti dal pavimento e delle pareti. Se si procede anche alla demolizione del massetto sotto al pavimento, sarà possibile raggiungere ed eventualmente intervenire anche sugli impianti.

Per evitare di ripetere le stesse operazioni nel caso siano necessari ulteriori interventi, si consiglia di posare tutti i condotti degli impianti a terra, lasciando libere le pareti o utilizzandone solo la fascia inferiore.

Terminata la posa degli impianti idrico ed elettrico, si consiglia di scattare una fotografia: avere una traccia reale degli schemi tecnici si rivelerà utile nel tempo, nel caso di contestazioni, perdite, guasti o in caso di ampliamento degli impianti stessi.

 

RIVESTIMENTI PER PAVIMENTI E PARETI

Sono gli elementi che maggiormente caratterizzeranno il nuovo bagno, quindi è necessario sceglierli con cura.

Come descritto nel nostro precedente articolo, per la posa dei nuovi pavimento oggi esistono materiali ceramici tecnici che permettono l’applicazione su materiali preesistenti e presentano proprietà antibatteriche, resistenza alle macchie e bassi livelli di assorbimento d’acqua, oltre a non incidere negativamente sul design.

Il grès porcellanato, ad esempio, è uno dei materiali più versatili quando si tratta di ristrutturare il bagno. Può infatti essere ridotto a spessori minimi, mantenendo comunque un’ottima resistenza e consentire una scelta estremamente varia di finiture, ricreando ogni tipo di materiale.

In alternativa alle piastrelle, è possibile scegliere cemento verniciato o tinto oppure il foglio in vinile (materiale più economico), purché sia di lunga durata ed antiscivolo.

 

Per quanto riguarda il rivestimento delle pareti, si consigliano piastrelle ceramiche impermeabili, lisce, lavabili e resistenti, oppure rasanti colorati e decorativi per pareti. Ne esistono diversi sul mercato e permettono di ottenere effetti molto suggestivi.

 

VENTILAZIONE

La ventilazione è fondamentale in ambienti umidi come il bagno, specialmente quando non dovesse essere presente una finestra. Occorrerà quindi collocare una ventola nel punto più idoneo per una ventilazione efficace in modo da evitare la proliferazione di muffe che potrebbero avere effetti negativi sulla salute.

Un bagno ben ventilato, però, non è solo un bagno sano. Un flusso d’aria continuo non aiuta solo ad avere una bagno salubre, ma può anche impedire il deterioramento di eventuali decorazioni in legno o infissi.

 

Nel caso dobbiate organizzare un bagno dagli spazi ridotti, vi consigliamo il nostro articolo arredare un bagno piccolo.

 

Se invece volete avere un’idea più precisa del risultato finale, potrete rivolgervi a noi per realizzare un rendering del vostro ambiente e visualizzare in anteprima i vostri progetti.